04. Carichi e spessori

PRESTAZIONI PRINCIPALI DELLE COPERTURE A VERDE

Miglioramento delle prestazioni delle coperture a verde pensile, attraverso l’applicazione della norma UNI 11235, riducendo nel contempo spessori e carichi della copertura.


CARICHI E SPESSORI

Un sistema a verde pensile totalmente conforme alla norma UNI 11235 è sempre pensato in modo da ridurre spessori e carichi sui solai.
Ciò consente di ottenere un risparmio economico per il committente e l’impresa costruttrice, perché si possono ridurre le portate strutturali dei solai. Riducendo i carichi determinati da spessori elevati di terreno, da un punto di vista etico ed ambientale, si riduce l’impatto ambientale potendo consumare meno ferro e meno inerte. Da un punto di vista architettonico si possono aumentare i volumi interni a parità di volumi esterni, se questi vengono calcolati sull’estradosso del terreno.
Si ribadisce quindi l’opportunità di mantenere gli spessori di substrato ai livelli minimi necessari previsti dalla norma, vedi tabella qui di seguito inserita.

Tipo di vegetazione Spessore dello strato culturale (cm)
Sedum 8
Erbacee perenni a piccolo sviluppo 10
Grandi erbacee perenni, piccoli arbusti tappezzanti 15
Tappeti erbosi 15
Arbusti di grande taglia e piccoli alberi 30
Alberi III grandezza (piccola dimensione) 50
Alberi II grandezza (media dimensione) 80

 

Nel caso di posa a dimora di alberature, sarà possibile realizzare delle ondulazioni in modo da raccordare lo spessore minore necessario per la soluzione a tappeto erboso e la soluzione ad alberi su spessore maggiore.
Si consiglia quindi la stesura di spessore di substrato variabile in funzione delle essenze vegetali da utilizzare, indicativamente può variare da 15 cm ove previsto solo tappeto erboso fino ad esempio a 50 cm ove prevista posa di alberatura di piccola dimensione (III grandezza).Anche a parità di spessore comunque, le coperture a norma UNI sono in genere molto più leggere di quelle in cui si utilizza il terreno naturale cosiddetto “di coltivo”.
Il peso medio di un substrato a norma in condizioni di massima saturazione è di circa 1400 kg/mc (il peso in condizioni di umidità naturale oscilla dai 1100 ai 1200 kg/mc), mentre quello di un terreno naturale è di 1800-2000 kg/mc, differenza sostanziale trovandoci ad operare sopra una soletta.

Allegato: