Il Superortopiù continua a vivere

Superortopiù_Harpo verdepensile
Il grande orto pensile di via Tortona gestito dalle pensionate di quartiere

Continua a vivere il progetto del superorto sorto sui tetti del Superstudiopiù di via Tortona a Milano.

Nato nel 2014 come progetto di riqualificazione ambientale, sociale ed energetica, fin da subito il Superortopiù è stato oggetto e luogo di incontro per svariate iniziative. 

Cominciando dal Terzo Paradiso, l'installazione green dell'artista Michelangelo Pistoletto simbolo di unione fra città e campagna periferica, è stato poi allestito, in occasione di Expo 2015Coltivare la città - La risaia sul tetto: sul giardino sono sorti una risaia di 750 mq, un orto e una casa di paglia di riso e legno a rappresentare una rivoluzione sociale ed ambientale.

Ma le vere protagoniste di questa soluzione innovativa sono state da sempre le pensionate del quartiere, che con grande passione e dedizione hanno gestito l'orto pensile fino ad oggi. Il progetto ha preso vita e procederà con grande successo sui tetti di via Tortona, permettendo alle famiglie delle case popolari circostanti di ricevere a casa ortaggi sani a km zero. 

Il verde pensile è stato realizzato con gli avanzati sistemi Harpo, che permettono di coltivare in un ridottissimo spessore di substrato garantendo inoltre numerosi altri vantaggi come la riduzione dell'isola di calore urbana, l'isolamento termico e la gestione delle acque meteoriche.

 

Il progetto ha riscosso grande interesse a Milano, richiamando anche l'attenzione della RAI: guarda il video

Altre news